Bacche di goji nello Utah

Goji nello Utah
Le coltivazioni di bacche di goji non sono solo in Cina. Nello Utah c'è un vivaio dalle origini molto curiose.
A metà del diciannovesimo secolo, molti cinesi emigrarono in America, parecchi di essi alla ricerca dell’oro, altri semplicemente in cerca di lavoro e fortuna. Ben 10000 di essi furono reclutati per costruire la ferrovia transcontinentale, sistema ferroviario che doveva unire gli Stati della Costa Atlantica con la California e l'Oceano Pacifico. Essi erano famosi per la loro forza e operosità e detenevano addirittura il record di 10 miglia di binari costruiti in un giorno.

Nessuno degli altri lavoratori provenienti da molti altri paesi riusciva a batterli. La loro dieta era costituita da pollo, frutta, verdura, riso, pesce secco e ....bacche di goji! Questa forse era la ragione della loro forza. Quando la costruzione del tratto di ferrovia proveniente da est si incrociò con il tratto proveniente da ovest il 10 maggio 1869, a Promontory Point,nel deserto dello Utah, moltissimi lavoratori lasciarono la zona, ma un gruppo di essi rimase lì vicino e si riunì a Sinks of Dove Creek.
 
Nel 2004, Donald Dougs, che andava a caccia in quella zona desertica vide alcune piante con frutti grossi e rossi sia lungo la ferrovia sia in un ranch di alcuni amici situato vicino a Sinks of Dove Creek e riconobbe in esse le bacche di goji. Decise di provare a coltivarle e ne trapiantò alcune in un terreno vicino.
Le piante attecchrono con molta facilità ed egli ampliò le sue coltivazioni decidendo, dopo alcuni anni di aprire una vera e propria azienda agricola, la Phoenix Tears Nursery, che nel corso di questi anni si è sviluppata e oggi esporta anche all’estero.
Da alcune analisi genetiche effettuate su quelle bacche si è stabilito che esse erano originarie dello Ningxia (Cina), una delle zone di più vasta produzione delle bacche di goji. 

Le piante erano quindi sopravvissute per tutto quel tempo nel deserto senza cure e senza acqua alla mercè di animali selvatici ghiotti di bacche. Forse erano state piantate direttamente dai cinesi che avevano lavorato lungo la ferrovia o forse semplicemente erano cadute dalle tasche dei cinesi e trasportate dagli uccelli nei terreni vicini al loro campo.

Cerca tra le Ricette

Contatti

mf-bianco

MilanoForward Sas
Via Osoppo 13
20148, Milano

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.milanoforward.com
www.foodcreativity.it

S5 Box