Mercatini del Sudafrica

Victoria street market
Le spezie sono le protagoniste di molti mercati sparsi in tutto il Sudafrica.
In questo paese non ci sono veri e propri festival dedicati esclusivamente alle spezie, mentre sono molti quelli legati alla gastronomia dove comunque le diverse spezie giocano un ruolo molto importante: il Festival di Knysna (provincia di Western Cape) dedicato alle ostriche, il Festival di Lambert’s Bay (sempre nella provincia di Western Cape) dedicato a gamberi e aragoste ma anche festival più insoliti come quello dedicato ai fichi d’India, alle ciliegie o al witblits (cioè un distillato ad alta gradazione simile alla vodka).
Il Festival di Klein Karoo Kunstee Fees, invece, che si svolge a Oudtshoorn (costa meridionale del Sudafrica, nella provincia del Capo Occidentale), è un festival che celebra la cultura e la lingua afrikaans dove ovviamente non manca la parte riguardante il settore gastronomico.

A Cape Town, tra i vari negozi che popolano tutti i quartieri della città, c’è Atlas Trading Company (94 Wale Street, Bo-Kaap, Cape Town; da lunedì a venerdì è aperto dalle 8.30 alle 17.15 , il sabato invece ha orario 8.30 – 12.15) dove oltre alle spezie, ci saranno esperti ben felici di fornirvi consigli sul loro nella cucina del Sudafrica. Oppure recatevi da Spice in the City (Shop 10B, Main Road, Adelphi Shopping Centre, Sea Point; da lunedì a venerdì apre alle 9.00 e chiude alle 17.30, l’orario del sabato  è 9.00 – 14.00) dove troverete un vasto assortimento di spezie locali e non; anche qui la proprietaria vi aspetta per darvi tutte le indicazioni per creare gustosissimi piatti.

Per quanto riguarda i mercati, Cape Town offre diverse soluzioni. Il Neighbourgoods Market (The Old Biscuit Mill, 373 Albert Road, Woodstock, Cape Town – si svolge il sabato dalle 9.00 alle 14.00) nasce nel 2006, dall’iniziativa di due imprenditori, Justin Rhodes e Cameron Munro, che volevano ridare vita e reinventare il classico mercato pubblico. Con oltre 100 negozi specializzati in diverse specialità, questo mercato si caratterizza anche per il ricco calendario di eventi che si tengono durante l’anno.
Il City Bowl Market (14 Hope Street, Gardens, Cape Town; questo grazioso mercato si svolge tutto l’anno ogni mercoledì dalle 16.30 alle 20.30 e ogni sabato dalle 9.00 alle 14.00) è il luogo dove i diversi sapori di Cape Town si incontrano. Accompagnati da musica live, potrete visitare questo mercato che si trova in un vecchio edificio a Gardens e fare acquisti di prodotti gastronomici di ogni tipo, senza dimenticare però di dare un occhio anche al Fashion Market.

Se vi trovate a Johannesburg, invece, l’Oriental Plaza (38-60 Bree Street, Fordsburg, Johannesburg; aperto dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 17.00, il sabato invece apre alle 8.30 e chiude alle 15.00) è da inserire tre i luoghi di interesse della città. Un agglomerato di negozi di ogni genere dove potrete gustare anche i piatti tradizionali e acquistare gli ingredienti necessari se foste interessati a riproporli una volta tornati a casa.

Preferite un mercato all’aperto dove mescolarvi con gli abitanti del luogo e lasciarvi incantare da colori e profumi? Allora il Neighbourgoods Market (73 Juta Street Braamfontein, Johannesburg; si svolge solo il sabato con orario 9.00 – 15.00), succursale del più grande Neighbourgoods Market di Cape Town, è la meta ideale: frutta e verdura di stagione, birre, carne e ovviamente, spezie a volontà.

Durban, la città del curry
Per trovare il curry più buono del Sudafrica dovete andare a Durban. Qui, la spezia giallo-senape, è usata per insaporire alcune specialità tra cui il bunny chow. Originariamente questo era un piatto indiano vegetariano, ma col passare del tempo la ricetta è cambiata e ora, la più diffusa a Durban, prevede l’utilizzo di carne di montone o agnello, pollo, fagioli e patate fritte coperto da un’abbondante salsa al curry. Spesso è servito insieme a una porzione di carote grattugiate, peperoncino e insalata di cipolle, che prende il nome di sambals. Ciò che caratterizza veramente questa ricetta è il pane che, avvolto nei giornali del giorno precedente, fa da contenitore: mentre si consuma la carne, il pane si inzuppa di salsa al curry rendendo ancora più squisito il piatto. Essendo molto sostanzioso, non è raro vedere più persone condividere lo stesso bunny chow e soprattutto mangiarlo con le mani, come da tradizione. Ovviamente esistono anche porzioni più piccole, e per ordinarla basta chiedere “un quarto di montone”: tutti sapranno che quello che volete sarà il tipico bunny chow.

Durban è una città dove la vendita delle spezie è molto diffusa, ecco quindi alcuni indirizzi.
A Durban si svolge un mercato indiano che colpisce subito i sensi con il penetrante profumo di spezie: è il mercato al chiuso di Victoria Street (angolo tra Queen Street e Victoria Street, Durban, KwaZulu Natal; Il mercato segue questi orari: da lunedì a sabato h. 8.00 – 18.00, domenica h.10.00 - 16.00) formato da un labirinto di gallerie dove sorgono più di 170 negozietti ricchi di spezie oltre che di souvenir e oggetti di uso comune. La struttura attuale del mercato venne costruita agli inizi degli anni Ottanta. È sorta al posto del famoso Indian Market che occupava il sito dal 1910 e venne distrutto da un incendio nel 1973. Tra i tanti negozietti vi segnaliamo RA Moodley ‘Asian Delight’, un negozio coloratissimo dove già dalla porta d’ingresso si rimane inebriati dal forte odore di spezie.
Inoltre, accanto al mercato di Victoria Street c’è il Warwick Junction Market, dove il focus è sulle erbe tradizionali africane e i muthi, ovvero dei particolari composti medicinali.
Nella vicina Queen Street, sono posizionati i banchi dei sangoma, tradizionali guaritori zulu che preparano pozioni a base di spezie, radici, piume…

Cerca tra le Ricette

Contatti

mf-bianco

MilanoForward Sas
Via Osoppo 13
20148, Milano

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.milanoforward.com
www.foodcreativity.it

S5 Box